Anomadi-famiglia-giro-del-mondo-Scritta-Anomadi
Cerca
Close this search box.

Giro del mondo fai da te: come organizzarlo

Anomadi-famiglia-giro-del-mondo-fai-da-te-copertina

Indice

Un giro del mondo fai da te… per quanti anni l’abbiamo sognato prima di pensare davvero di poterlo realizzare.

Quando abbiamo capito che per noi quella era la strada da percorrere le paure sono venute a farci visita.

Con molte di loro ci abbiamo parlato e abbiamo capito che avevamo solo bisogno di un piano, di organizzare quel viaggio per far sì che potessero fare i bagagli e partire, possibilmente per un luogo diverso rispetto a quello in cui saremmo andati noi! 😉

Se anche tu come noi hai questo grande desidero che vorresti che prendesse forma, sei nel posto giusto!

Qui nel nostro sito troverai tutto quello che ti serve per partire per il tuo prossimo viaggio: dall’organizzazione pre-partenza e in viaggio alle guide dei Paesi che abbiamo visitato, passando per le pagine del nostro diario in cui condividiamo le nostre sensazioni ed esperienze vissute ad ogni latitudine della Terra.

Ci trovi inoltre su YouTube con i nostri vlog di viaggio e nel nostro podcast Rullino e soprattutto in Cartolina, la nostra newsletter settimanale a cui puoi iscriverti qui!

Ma ora torniamo a questo articolo, in cui condivideremo con te come abbiamo organizzato nel concreto il nostro giro del mondo fai da te in famiglia, con una bambina di due anni alla partenza.

Giro del mondo fai da te: come organizzarlo

Organizzare un giro del mondo fai da te, ha riempito le nostre giornate (e nottate) per quasi due mesi.

Ci siamo messi seduti al tavolo della cucina e abbiamo stilato una grande lista con tutte le cose da fare prima della partenza prevista per il 30 marzo 2022.

Abbiamo diviso questa grande lista in macro aree: ciò che è inerente alla tua “vita di prima” (come utenze e lavoro) e tutto quello che è inerente al viaggio che stai per affrontare.

Come chiudere un capitolo prima di partire per il mondo

Anomadi-famiglia-giro-del-mondo-organizzare-giro-del-mondo-pre-partenza

Prima di partire per un giro del mondo occorre occuparsi della nostra “vita pre-partenza”; ma vediamo nel dettaglio ogni cosa:

  • Casa: se si è in affitto occorrerà controllare il proprio contratto e mettersi in contatto con il proprietario di casa chiedendo quali sono i termini per disdire il contratto. Se invece la casa è di proprietà occorrerà decide se venderla oppure se metterla in affitto per il periodo di tempo che si intende viaggiare oppure nessuna delle due opzioni precedenti e quindi lasciarla vuota in attesa del nostro ritorno.
  • Utenze: le utenze domestiche (elettricità, gas, acqua, canone della televisione, internet, tassa dei rifiuti, ecc.)  sono uno dei punti fondamentali di cui occuparsi prima di partire per un viaggio a lungo termine. Non sempre le utenze sono intestate a noi, ciò dipende dal fatto che una persona sia proprietaria o affittuaria della casa in cui sta vivendo. Per ogni utenza è necessario controllare quali sono i termini contrattuali per la chiusura.
  • Vendita degli oggetti: anche in questo caso dipende da quanto tempo durerà il viaggio intorno al mondo. La nostra decisione è stata di lasciare tutto e partire, senza sapere se e quando saremmo mai tornati in Italia. Ecco perché abbiamo deciso di vendere ogni oggetto che possedevamo. Per farlo abbiamo utilizzato diverse piattaforme che permettono di vendere i propri vestiti, oggetti, giochi, elettrodomestici a costo zero. Rimangono ancora alcuni oggetti e vestiti nel nostro “armadio virtuale” che puoi trovare su Vinted e Subito.
  • Lavoro: anche per le dimissioni dal proprio lavoro è necessario conoscere qual’è il preavviso richiesto, così come per la richiesta al proprio datore di lavoro del famoso “anno sabbatico”.

Cose da fare per organizzare la Grande Avventura

Passiamo ora a vedere tutti i passi da compiere per organizzare al meglio un giro del mondo.

  • Stabilire un budget: per noi questo è stato il punto di partenza. Saremmo partiti con i nostri risparmi (quelli che stavamo accantonando per “un futuro”, per noi quel futuro era arrivato) e così abbiamo stabilito un budget mensile da non superare, che effettivamente si è rivelato “giusto” per noi. Il nostro sarebbe stato un giro del mondo low cost.
  • Modalità di viaggio: sono diversi i modi in cui si può fare un giro del mondo (con una macchina, un van, in barca a vela, in autostop, ecc.), noi abbiamo optato per un viaggio zaino in spalla, la modalità per noi perfetta in quel momento in cui non volevamo essere vincolati ad un mezzo nostro.
  • Attrezzatura di viaggio: quale zaino acquistare e soprattutto cosa portare con noi? Quelle erano due domande a cui avremmo dovuto dare una risposta. Abbiamo scritto due articoli dettagliati su come preparare uno zaino per adulti e uno per i bambini. Qui invece trovi i video YouTube in cui apriamo i nostri zaini a mano e il nostro zaino minimalista con i vestiti per tutte le stagioni.
  • Definire un itinerario di viaggio (di massima): crediamo nell’organizzazione ma anche nell’improvvisazione, soprattutto per un viaggio intorno al mondo. Abbiamo quindi deciso quale sarebbe stata la prima tappa del nostro viaggio (Israele, qui trovi il giorno 0 del nostro diario di viaggio) e niente più, questo perché volevamo sentirci quanto più liberi di lasciarci guidare “dal flusso” (ed è stato fantastico 😉!).
  • Documenti: per poter viaggiare al di fuori dall’Unione Europea è necessario il passaporto in corso di validità sia per gli adulti (10 anni dalla data del rilascio) che per i bambini (5 anni di validità, non è più possibile inserire il minore nel proprio passaporto).
  • Visto d’ingresso: alcuni Paesi richiedono un visto di ingresso che è necessario richiedere prima della partenza. Per controllare i documenti richiesti per l’ingresso consigliamo il sito ufficiale Viaggiare Sicuri.
  • Patente di guida internazionale (facoltativo): per poter guidare in alcuni Paesi è necessario avere con sé una patente internazionale. Esistono due tipi di patente: una della convezione di Ginevra e una della convenzione di Vienna. Per controllare se è necessario possedere una patente internazionale per guidare in quel Paese e a quale convenzione aderisce consigliamo di controllare sul sito Viaggiare Sicuri.
  • Vaccinazioni ci sono alcuni Paesi in cui vengono richieste delle vaccinazioni all’ingresso. Noi, che non sapevamo quali paesi avremmo voluto visitare ci siamo recati al centro vaccinale ASL di nostra competenza e i medici ci hanno consigliato di sottoporci alla vaccinazione contro la febbre gialla, il tifo e l’epatite A. Anche in questo caso sul sito Viaggiare Sicuri si trovano tutte le vaccinazioni richieste nei vari Paesi.
  • Assicurazione viaggio: prima della partenza abbiamo passato giorni interi ad analizzare le diverse coperture assicurative in commercio per poter scegliere quale fosse la migliore per noi. Noi ti abbiamo facilitato il lavoro e in questo articolo trovi il confronto tra le migliori assicurazioni viaggio e qui trovi la nostra assicurazione viaggio, nostra fedele compagna 😊.
  • Carte di pagamento internazionali: abbiamo scritto un articolo dettagliato per facilitarti la scelta e qui trovi le carte migliori per viaggiare all’estero senza pagare commissioni.
  • Applicazioni utili in viaggio: non sono molte le applicazioni che abbiamo sul nostro cellulare (siamo minimalisti anche in questo 😊), eppure, quelle che abbiamo le utilizziamo ogni giorno e sono: XE Currency (la nostra migliore alleata per conoscere in tempo reale i tassi di cambio valuta), maps.me (un’applicazione di mappe offline, consigliatissima!), le applicazioni delle diverse carte di pagamento che abbiamo con noi e le applicazioni per trovare gli alloggi a basso costo.
  • Creare la “scheda paese” della prima destinazione: il termine scheda paese l’abbiamo coniato noi e non è altro che un documento in cui scriviamo tutte le informazioni utili riguardanti il Paese che andremo a visitare, per informarci, per giungere più preparati. Noi abbiamo fatto il “lavoro sporco per te” e in questa sezione troverai tutte le guide complete e gratuite di alcuni dei Paesi che abbiamo visitato, creiamo e pubblichiamo periodicamente nuove guide e quando lo facciamo lo comunichiamo in Cartolina la nostra newsletter settimanale a cui puoi iscriverti qui.

Cosa non si può organizzare in un giro del mondo fai da te

Abbiamo pianificato questo viaggio con alcuni mesi di anticipo, abbiamo creato liste e spuntato ciò che avevamo già fatto, abbiamo pensato molte volte di aver dimenticato qualcosa o che avremmo dovuto avere più tempo, che mancavano ancora tante cose da fare, e così via, in un flusso di pensieri infinito.

Il periodo pre-partenza per il viaggio intorno al mondo fai da te non è stato per noi un periodo di relax e di serenità, eppure, non volevamo tirarci indietro perché ogni volta che si decide di imboccare una deviazione dalla strada maestra si ha sempre paura di ciò che ci si troverà d’innanzi.

Eppure, nel momento in cui i nostri piedi hanno toccato il suolo di Tel Aviv abbiamo capito che era proprio quello il posto in cui avremmo voluto e dovuto essere.

Un viaggio intorno al mondo non si potrà mai pianificare davvero completamente (per quanto qui ci sia tra noi una grande amante dell’organizzazione 😎) perché la bellezza sta nel comprendere che siamo in grado di far fronte agli imprevisti e che il viaggio è proprio questo, scoprire noi stessi mentre passeggiamo per il mondo.

La seconda tappa del nostro viaggio avrebbe dovuto essere l’India, invece è stata la Palestina, e poi la Giordania e poi ancora la Thailandia, senza passare dal territorio indiano.

Ci siamo lasciati guidare da ciò che sentivamo dentro di noi, dagli incontri che abbiamo fatto lungo il cammino, dai desideri che sono sorti in noi.

E così il viaggio ci ha insegnato fin dal primo momento ad affidarci, ad ascoltare il nostro istinto, a seguire “i segnali”, e a confidare nel mondo.

Pianifica e poi lasciati meravigliare da tutti gli imprevisti!

Segui da vicino la nostra grande avventura, iscriviti alla nostra newsletter Cartolina!

Se ti è piaciuto questo articolo puoi sostenerci su Ko-fi.

Questo articolo contiene link di affiliazione

CONDIVIDI ARTICOLO:

Ti potrebbe interessare anche: